Nuove piste ciclabili a Capannori e Lammari

Si avvicina la realizzazione di nuove piste ciclabili sul territorio capannorese. La Regione Toscana ha finanziato, per un totale di 600 mila euro, due nuovi progetti di percorsi ciclo pedonali presentati dall’amministrazione comunale: quello relativo a Via della Madonnina a Capannori con 280 mila euro e quello in programma nella frazione di Lammari con 320 mila euro.
Progetti, entrambi, che si inseriscono in una rete più ampia di piste ciclo-pedonali che si articola in due assi principali nord – sud e una serie di raccordi da est a ovest e che hanno come fulcro Capannori centro con piazza Aldo Moro, ma anche con i nuovi poli culturali di Artè e di Artèmisia. E’ questo il disegno complessivo a cui sta lavorando l’amministrazione comunale per promuovere una mobilità alternativa, la riduzione delle emissioni inquinanti, la riqualificazione del territorio e il miglioramento della qualità della vita.
I primi nuovi tracciati di piste ciclo pedonali sono stati presentati stamani (mercoledì) nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco, Giorgio Del Ghingaro e il vice sindaco, con delega ai lavori pubblici, Luca Menesini.
“Per la prima volta a Capannori realizziamo un progetto organico e omogeneo sulle piste ciclabili – sostiene il sindaco, Giorgio Del Ghingaro – che ci permetterà di programmare una serie di interventi che focalizzano l’attenzione verso gli utenti più deboli della strada: i pedoni e tutti coloro che usano la bicicletta. Realizzare piste ciclabili significa creare nuove opportunità che non si limitano alla sfera della mobilità. Mettere a disposizione dei cittadini percorsi alternativi vuol dire promuovere stili di vita differenti, dove al centro si pone il benessere della persona, la qualità della vita e il rispetto dell’ambiente. Ci piace immaginare Capannori come un ampio reticolato di piste ciclo-pedonali, dove i luoghi della cultura, della socializzazione, della cura e dell’innovazione sono facilmente raggiungibili.”
“A settembre relativamente alle pista ciclabile di Lammari – dichiara il vice sindaco, Luca Menesini – promuoveremo alcuni incontri pubblici con i cittadini per presentare il progetto preliminare e ascoltare pareri, osservazioni, esigenze ed eventualmente accoglierle, laddove possibile tecnicamente, nell’elaborazione del progetto definitivo. Le opere per i nuovi percorsi ciclo pedonali saranno cantierabili nei primi mesi del 2013. La nostra intenzione è quella di fare di Capannori da qui a qualche anno un territorio ad alta densità di percorsi ciclabili, dove la mobilità ciclopedonale sia realmente una valida alternativa al veicolo privato, soprattutto negli spostamenti locali e all’interno delle frazioni più popolose”.
A Lammari la pista ciclabile (tracciato primario nord-sud) per un costo stimato in 500 mila euro, collegherà tre punti nevralgici della frazione: la scuola elementare, la scuola media e il centro del paese. Il tracciato, lungo 3 chilometri, prevede per 1,4 chilometri il recupero di vie vicinali. Il percorso interessa il collegamento di via dei Bocchi con la sede dell’istituto comprensivo mediante l’uso di una via vicinale; di qui, sempre tramite una vicinale, ci si collega a via della Santina, poi si va in via Lombarda dalla scuola primaria fino alla chiesa parrocchiale, per poi sfociare in via dei Bocchi, via dei Leri e via San Cristoforo.
Il progetto preliminare già approvato dalla giunta prevede, più nel dettaglio, la riqualificazione di via Lombarda nel tratto che va dalla scuola primaria alla chiesa e la realizzazione di una pista ciclabile a doppia corsia di marcia con attraversamento stradale in sicurezza in corrispondenza della chiesa (circa 280 metri); la riqualificazione di via dei Leri e via San Cristoforo da destinare a circolazione promiscua ciclopedonale e carrabile, segnaletica orizzontale e verticale, senso unico (circa 700 metri); la riqualificazione di via della Santina e via dei Bocchi da destinare a circolazione promiscua ciclopedonale e carrabile segnaletica orizzontale e verticale (730 metri); recupero di viabilità vicinale tra i campi per la realizzazione di una pista ciclabile a doppio senso tra via della Santina, via dei Bocchi e il Polo Scolastico (asilo nido-scuola media),circa 1300 metri.
Il progetto di riqualificazione di via della Madonnina a Capannori. I lavori, per un costo complessivo, di 350 mila euro sono iniziati in aprile e termineranno tra settembre e ottobre. In questo caso la realizzazione di piste ciclabili si inserisce in un progetto di riqualificazione più ampio con la razionalizzazione e la risagomatura della carreggiata con la creazione di due piste ciclo-pedonali della larghezza di 2 metri ciascuna a destra e a sinistra della strada e di altrettanti spartitraffico. Per far questo si provvederà anche alla copertura dei tratti dove ci sono le fosse. Su di un lato della via saranno piantati alberi ad alto fusto, mentre sull’altro sarà installata la pubblica illuminazione dotata di lampade led ad alto risparmio energetico. Altri alberi, ma a basso fusto, saranno piantumati negli spazi ricavati negli spartitraffico. In corrispondenza dell’incrocio con la Pesciatina, dove le piste ciclabili termineranno, la viabilità ciclopedonale sarà raccordata a un marciapiede, pavimentato con autobloccanti, che permetterà il passaggio pedonale in sicurezza tra entrambi i lati dia via della Madonnina e il lato sud di via Pesciatina.
Lungo la via, inoltre, saranno individuati 35 stalli di sosta per le auto e 15 per le moto. Si prevede, anche , il rifacimento di tutta la segnaletica, sia orizzontale, sia verticale.

Please follow and like us:
error